UK, VIAGGI

Camden Town, un giorno a Londra

Quando si dice Londra, si pensa alla libertà. Libertà di esprimersi come più ci aggrada. Esprimerci liberamente per come siamo. In Inghilterra, ovunque andiate, che questa nazione vi piaccia o meno, non potrete fare a meno di sentirvi liberi e non giudicati.

Sarà per quello che, appena ventiquattrenne, proveniente da una realtà piccola, contadina e paesana, dove si sta sull’uscio di casa, non per prendere una boccata d’aria ma per curiosare nelle vite degli altri, mi stabilii a Brighton, che, in fondo, è una piccola Londra.

Se avete un giorno solo per visitare Londra (e magari non è la vostra prima volta qua), vi consiglio tre punti: Camden Town, Shoreditch e Brick Lane. Oggi vi parlo di Camden Town.

20160917_101635

La prima volta che sono stata a Camden era il 1996. Avevo convinto i miei a mandarmi in vacanza studio (con tanto di sacrificio economico perché allora la sterlina valeva 1 e 1/2 la lira). Di quella visita, ricordo la gente. Gente “strana”, per me che avevo sedici anni ed era la prima volta che uscivo dalla suddetta realtà rurale e, in confronto con Londra, quasi primitiva. Gente colorata, tanta gente tatuata, ricordo di aver visto lì i primi dread-locks. L’immagine di Camden di oggi è come una fotografia ingiallita e scolorita. Ha perso un po’ del suo colore originale, ma vale sempre la pena farci un salto!

20160917_105711

A Camden non ci saranno più molti punk dalle creste appuntite e colorate, ma è pur sempre un “vivaio” di folklore, una scena alternativa che offre piacevoli mattinate. Ed era il quartiere dove viveva Amy Winehouse. Per questo il suo ritratto è ovunque.

1

Dall’uscita della metro, svoltate a destra su Camden High Street. Questa lunga strada vi porterà a Camden Lock, il mercato di Camden. Qui troverete di tutto: street artists, bancarelle, negozi per soddisfare tutti i gusti, tattoists, musica assordante e veramente un formicaio di persone, soprattutto il sabato e la domenica.

img_20160920_112540

Il mercato di Camden è imperdibile. Disteso sulle sponde del Regent’s Canal garantisce acquisti per tutti: gioielleria, stampe, t-shirt, hand-made. Si può scendere sulla parte destra o sinistra della strada principale. In questi giorni, purtroppo solo la parte sinistra è accessibile; l’altro lato (dove c’era il ristorante con le Vespe 50 al posto dei sedili) è bloccato per lavori.

20160917_103601

Camden Lock è senza dubbio il miglior posto dove essere per pranzo. Nel West Yard del Lock, ogni giorno ci sono bancarelle e stand di cibo da ogni angolo della Terra per soddisfare tutti i palati.

Purtroppo i due giorni a Londra sono volati, ma sono stati necessari per ricaricarmi. Londra è sempre una boccata d’aria fresca, in tutte le stagioni, a tutte le età.

Quante volte mi sono già separata dalla mia Inghilterra che mi fa sempre sentire a casa? Come cantava la grande Amy, “per ora ci siamo detti addio solo a parole.”.Ti porto invece sempre con me. E chissà che non ci rivedremo molto presto! 🙂

img_20160920_120357

Leave a Reply