chi sono, me in breve, Un po' di me

Eccomi qua!

Sono Federica, 35 anni, faccio sempre scelte controcorrente. A 24 anni, dopo due settimane dalla laurea, decido di partire per l’Inghilterra, che mi ha fatto ”da casa” per 9 anni. Quando ancora in pochi decidevano di partire, io ho fatto fagotto. Nel 2013, ho lasciato Brighton per tornare in Italia; di nuovo controcorrente, quando tutti cercano di espatriare eccomi a inseguire un sogno tremolante: insegnare inglese nella scuola pubblica italiana.

La strada è in salita, ma per lo meno, io, la mia strada l’ho trovata (e non è da tutti!). Ho girato, girato, girato (altri posti dove ho vissuto Australia e Austria che in comune non hanno proprio niente se non le prime lettere del nome); ho studiato, studiato e studiato; ho fatto tanti lavori e quando mi pareva di aver trovato la sicurezza (ma anche la noia) sotto l’ala di una delle più grandi multinazionali, ecco che arriva una bella redundancy che mi ha liberato dalla routine. La notizia fu accolta con shock e sgomento, ma, come poi ho imparato successivamente, non esistono esperienze negative, esistono occasioni.

La strada è stata ed è in salita, ma è anche in discesa, perché una volta consapevoli di chi si è, l’universo incastra le tessere per te. A volte i contratti non arrivano, supplenze brevi… ma ho tanto tempo a disposizione e il tempo è forse il bene piu’ prezioso che si ha. Nonostante l’incertezza economica e di vita (ma d’altra parte chi ha questa certezza? Non a torto Lorenzo De’Medici diceva: «Chi vuol esser lieto, sia: di doman non c’è certezza »), progetto viaggi e parto per l’Oriente appena posso. Il titolo del diario nasce da una canzone di Norah Jones (che potete ascoltare qui sotto), le cui parole descrivono il mio modo di affrontare il cammino:

<<If you notice that I’m falling behind

I’m taking my time taking it all in

So call me when you get where you’re going

I’ll keep travelin’ on, travelin’ to you>>

[Tweet “Perché il consiglio più prezioso è proprio quello: rallentate, prendetevi del tempo e viaggiate con lentezza, del vostro passo”].

6 thoughts on “Eccomi qua!

  1. Ciao riguardo il viaggio in Cambogia volevo chiederti che farmaci consiglieresti di portare e che tipo di vaccinazioni . Chiedo a te perché ci sei stata un mese mentre ogni guida turistica dice la sua. Molto belle le cose che hai scritto sul blog!!!

    1. Ciao! grazie per il commento. Io, sinceramente, non ho fatto nessuna vaccinazione (o meglio ero gia’ coperta da antitetano, tifo ed epatite…che sono anche quelli che comunque ti consiglierei). Per quanto riguarda le medicine, quello e’ un po’ a discrezione personale… ti posso dire che non ho avuto nessun tipo di malessere. Ma anche adesso che sto per ripartire (meta, Laos) sicuro nello zaino non mancheranno: anti-zanzare e bustine di sali minerali! Spero di esserti stata utile.

Leave a Reply